Scialo Tc con Mdc Napoli

Scialo-Tc

7 gg

48 ore

PRIVATO


SCIALO TAC CON MDC NAPOLI

Tecnica d'indagine radiologica per lo studio delle ghiandole salivari.

La TAC e’ una metodica diagnostica molto sensibile che sfrutta i raggi X. Attualmente, al termine TAC si preferisce il termine TC, giacche’ le moderne metodiche permettono scansioni trasversali e ricostruzioni delle immagini su ogni piano e non solo su quello assiale (in pratica dalla testa ai piedi).

I raggi X sono fatti passare attraverso il corpo da angolazioni diverse e raccolti da uno strumento (rivelatore), che invia segnali ad un computer.

Il computer traduce tali segnali in immagini. Il paziente, sdraiato su un lettino, e’ introdotto in un sistema che emette raggi X (tubo radiogeno), che gli ruota attorno, arrestandosi circa ogni mezzo secondo per l'acquisizione dei segnali. Le immagini ottenute sono molto nitide.

TAC: Viene eseguita con spessori sottili (3 - 5 mm) in alta risoluzione, zoommate sulla ghiandola. L' indagine e’ sempre correlata da proiezioni coronali dirette. La stessa tecnica si esegue sia per la parotide che per la sottomandibolare. Nell' esame senza mezzo di contrasto viene valutata la ghiandola come morfologia, omogeneita’ del tessuto, e la presenza di microcalcificazioni.

L' esame con contrasto endovenoso viene eseguito con iniezione a bolo rapido di circa 70 cc di m.d.c. con scandionirapide. La ghiandola si impregna in maniera omogenea, lasciando non opacizzate alcune formazioni avascolari, oppure vengono contrastate molto di piu’ formazioni nodulari solide benigne o maligne.

Nella scialo TAC l'esame e’ ad integrazione della scialografia e consente una perfetta definizione spaziale del parenchima ghiandolare, anche relativamente ai lobi profondi. Indicazioni per la scialografia: scialodermiti croniche, calcolosi.

COME CI SI PREPARA ALL’ESAME

Considerata la somministrazione del mezzo di contrasto, e’ necessario il digiuno per qualche ora e bisogna verificare con gli esami del sangue che il paziente abbia una buona funzionalita’ renale e, quindi, sia in grado di smaltire il contrasto in seguito all'esame.

La TAC delle ghiandole salivari e’ utilizzata soprattutto per la diagnosi di infiammazioni croniche e/o tumori delle ghiandole salivari e di calcolosi salivare (formazione di depositi di calcio all'interno delle ghiandole salivari o nei loro dotti escretori).