Risonanza Magnetica Napoli

   

VISUALIZZA LA LISTA COMPLETA DEGLI ESAMI RMN.

Domande Frequenti

Controindicazioni | Preparazione | Svolgimento | Tempi di Attesa | Dopo l'Esame



- Stampa il documento sulla lista esami da esibire per l'esame RM


RISONANZA MAGNETICA Napoli

La Risonanza Magnetica e’ una moderna tecnica diagnostica usata in medicina che fornisce immagini dettagliate del corpo umano.

Con questa tecnica molte malattie e alterazioni degli organi interni possono essere visualizzate e quindi facilmente diagnosticate. La Risonanza Magnetica del Centro Aktis di Marano di Napoli utilizza onde radio a campi magnetici, pertanto non presenta rischio di radiazioni X.

Questo tipo di indagine produce immagini di sezioni del corpo che vengono visualizzate attraverso l'uso di un monitor televisivo e originate grazie all'aiuto di un computer che trasforma gli impulsi radio nelle immagini anatomiche in questione.

Le sezioni (fette) possono essere ottenute (tagliate) indifferentemente nei tre piani dello spazio creando in tal modo una visione virtuale tridimensionale del corpo. La mancanza di radiazioni ionizzanti dell’indagine e’ la caratteristica fondamentale della metodica, in quanto non dannosa al corpo umano.

Essa appare particolarmente utile nello studio della morfologia e della dinamica cardiovascolare, inoltre la presenza del software per l'esecuzione di sequenze angio-RM, all’interno del Centro Aktis di Marano di Napoli, consente di effettuare una vera e propria "angiografia non traumatica" e senza l'uso di mezzi di contrasto in tutti i distretti corporei.

Resta ancora da sottolineare la particolare assistenza della casa costruttrice, la General Electric, da anni colosso nella produzione di apparecchiature medicali, che fornisce di volta in volta le ultime conquiste nel campo del software, permettendo un 'upgrading' costante e immediato, che pone l'apparecchiatura sempre al passo con i tempi.

Il Centro Aktis e’ inoltre dotato di una risonanza magnetica "aperta" di ultima generazione della Philips con performances ad alto campo. L'apparecchiatura da 1 tesla "Panorama" consente al paziente una vista panoramica virtuale a 360° sul piano orizzontale oltre alla possibilita’ di muovere gli arti durante l'esecuzione dell'esame RM; tutto cio’ elimina ogni sensazione di claustrofobia. Questa apparecchiatura possiede inoltre caratteristiche tecniche tali da garantire l'acquisizione "Total Body" senza interrompere l'esecuzione dell'esame.

IMPORTANZA DELLA RISONANZA MAGNETICA NAPOLI

La Risonanza Magnetica rappresenta un tipo di indagine estremamente importante in quanto permette di esplorare organi anche profondi in tutti i piani dello spazio e di definire con discreta precisione la struttura e la natura degli organi esplorati.

L’indagine nei magneti ad alto campo di solito comporta nei pazienti claustrofobici una minima sofferenza, disagio che negli ultimi modelli e’ ampiamente compensato dalla velocita’ di esecuzione e “dal buco” del gantry piu’ ampio.

Un capitolo a parte merita l’angio RMN, che pur essendo una metodica conosciuta da molto tempo, solo nell’ultimo periodo, con la maggior precisione e la maggior risoluzione spaziale, ha di fatto sostituito le indagini di prima istanza per l’apparato vascolare, in quanto l’indagine viene effettuata senza mezzo di contrasto e con scarso disagio per i pazienti.

Negli ultimi tempi, l’innovazione tecnologica ha permesso lo studio panoramico delle strutture vascolari con tecnica moby-trak e mezzo di contrasto, che permette di fatto di sostituire le vecchie metodiche di angiografia tradizionale.

Le immagini di risonanza magnetica hanno normalmente dimensioni da 256x256 pixel (immagini cardiache) a 1024x1024 pixel (immagini cerebrali ad alta risoluzione) per una profondita’ di 16 bit/pixel. Questo comporta una risoluzione spaziale intrinseca piuttosto bassa (particolari di 1 mm sono praticamente al limite della visibilita’), ma l'importanza di questo esame sta nel fatto di poter discriminare, per esempio, tra un tessuto del fegato e uno della milza (che rispetto ai raggi X presentano la stessa trasparenza), oppure i tessuti sani dalle lesioni.

I tempi di scansione sono molto piu’ lunghi rispetto alle altre tecniche radiologiche (un esame completo di risonanza magnetica dura da 30 a 60 minuti), e la risoluzione temporale e’ generalmente piuttosto bassa (qualche immagine al secondo per le risoluzioni spaziali inferiori).

Nel caso che un medico prescriva un esame di Risonanza Magnetica, cio’ non significa necessariamente che il paziente sia affetto da qualche grave patologia. Esistono, infatti, parti del corpo e condizioni patologiche (anche benigne) che possono essere dimostrate molto bene e con maggiore precisione con la Risonanza Magnetica. In tali casi quindi il ricorso alla Risonanza Magnetica rappresenta un risparmio di tempo e una via per una migliore e piu’ precisa diagnosi.

Le indagini di risonanza magnetica sono indicate rispetto alla TC quando non c'e’ necessita’ di avere un'altissima risoluzione spaziale, in quanto non comporta l'assorbimento di radiazioni ionizzanti da parte del paziente. Inoltre risulta piu’ utile in caso di lesioni localizzate in tessuti vicini a strutture ossee, che potrebbero non essere rilevabili attraverso i raggi X.

COME SI EFFETTUA UNA RISONANZA MAGNETICA

CONTROINDICAZIONI:

La Risonanza magnetica ha come controindicazione i portatori di pace-maker che non possono assolutamente eseguire l’indagine, e in maniera non assoluta i portatori di protesi metalliche.

Il paziente non deve assolutamente indossare oggetti di materiale metallico potenzialmente ferromagnetico, quali orologi, bracciali, catenine; particolare attenzione deve essere posta per accertarsi che il paziente non abbia subito in passato incidenti in seguito ai quali schegge metalliche possano essere rimaste alloggiate nei tessuti, od operazioni chirurgiche che abbiano previsto l'impianto di materiali simili.

Oggetti di materiale ferromagnetico immersi in un campo magnetico intenso subiscono forze rilevanti che possono provocarne lo spostamento con conseguente danno ai tessuti, ad esempio nel caso delle schegge che si trovassero vicino a vasi sanguigni; anche in assenza di tale rischio la presenza di materiale ferromagnetico, alterando il campo elettromagnetico cui sono sottoposti i tessuti, puo’ causare un anomalo riscaldamento dei tessuti circostanti, con conseguente possibile danno.

La presenza di protesi, clip vascolari, stent, stimolatori cardiaci o altri apparati medico-chirurgici impedisce l'esecuzione o la corretta lettura dell'esame. Dagli anni ‘90 vengono utilizzati sempre piu’ spesso materiali RM-compatibili, ma con l'aumentare della potenza degli apparecchi tale problema si rifa’ ogni volta vivo: occorre per tal motivo conoscere, per ogni materiale utilizzato, fino a che intensita’ del campo magnetico e’ da considerarsi RM-free e affidarsi a centri diagnostici esperti e costantemente aggiornati.

E' bene segnalare l'eventuale stato di gravidanza, specie se nel primo trimestre, ed eventuali allergie specie ai metalli.

PREPARAZIONE:

Di solito non si devono seguire preparazioni ne’ diete particolari per l'indagine Risonanza Magnetica al Centro Aktis di Marano di Napoli.

L’unica eccezione e’ costituita da quegli esami Risonanza Magnetica in cui si prevede la somministrazione del mezzo di contrasto: in tal caso va osservato il digiuno nelle 3 ore precedenti l’esame.

Prima dell'indagine e’ bene togliere oggetti di metallo, orologio, schede magnetiche, trucco al viso, lenti a contatto, chiavi, monete e altri oggetti metallici.


SVOLGIMENTO:

Dopo il colloquio con il medico radiologo, il paziente verra’ accompagnato all'interno della sala diagnostica in cui si trova la macchina di Risonanza Magnetica.

Il paziente verra’ fatto sdraiare su un lettino e in relazione al tipo di organo da studiare potranno essere posizionate all'esterno del corpo le cosiddette "bobine di superficie" (fasce, caschetto, piastre ecc.), sagomate in modo da adattarsi alla regione anatomica da studiare.

Anche l'applicazione di queste "bobine" (essendo appoggiate all'esterno del corpo) non provoca dolore o fastidio al paziente.

Indipendentemente dal tipo di esame da eseguire, il paziente dovra’ essere collocato all'interno della macchina Risonanza Magnetica; in tal modo tutto il corpo verra’ sottoposto all'azione del campo magnetico.

Come gia’ sottolineato, non ci sono rischi di radiazioni, pertanto l'indagine deve ritenersi assolutamente sicura e priva di effetti collaterali. Qualche volta, a discrezione del medico e in relazione al tipo di patologia da studiare, potra’ essere somministrato un mezzo di contrasto (mdc) per via endovenosa.

A differenza di altre indagini diagnostiche (come per esempio l'angiografia o la TC) la quantita’ di mdc generalmente necessaria per la diagnosi e’ relativamente modesta (in genere non superiore al contenuto di una siringa). Queste sostanze contrastografiche possono in casi molto rari procurare effetti collaterali; tuttavia questa evenienza e’ rarissima.

L'indagine Risonanza Magnetica ha una durata variabile; mediamente la permanenza all'interno della macchina e’ di circa venti minuti.

Come gia’ detto, durante questo tempo il paziente non avvertira’ nessun dolore o particolare sensazione; l'uso di cuffie auricolari potra’ essere utile per ridurre il rumore che si sente durante l'esecuzione dell'indagine.

Le immagini del corpo in sezione ottenute durante la permanenza del paziente all'interno della macchina Risonanza Magnetica vengono visualizzate su un monitor di un computer e utilizzate dal radiologo per la diagnosi che verra’ poi trascritta nel referto.

Il referto scritto e le immagini su supporto informatico verranno poi consegnate al paziente a distanza di qualche giorno dall'esame.

DOPO L’ESAME

Dopo l’esame, il paziente puo’ eseguire qualsiasi attivita’. L’eventuale mezzo di contrasto iniettato non preclude l’ingestione di cibi o bevande. L’eventuale senso di stordimento scompare dopo pochi secondi.

Lista Completa degli esami RMN:

-          Angio RM addome inferiore con M.D.C.
-          Angio RM addome superiore con M.D.C.
-          Angio RM aorta addominale M.D.C.
-          Angio RM aorta iliaco femorale con M.D.C.
-          Angio RM arco aortico con M.D.C.
-          Angio RM arto inferiore con M.D.C.
-          Angio RM arto superiore con M.D.C.
-          Angio RM cerebrale
-          Angio RM del torace con M.D.C.
-          Angio RM intracranico
-          Angio RM renale con M.D.C.
-          Angio RM vasi del collo con M.D.C.
-          Colangio-RM
-          Colangio-RM con M.D.C.
-          RM cranio con M.D.C.
-          RM A.T.M.
-          RM addome e pelvi
-          RM addome e pelvica con M.D.C.
-          RM addome inferiore M.D.C.
-          RM addome superiore
-          RM addome superiore con M.D.C.
-          RM anca dx
-          RM anca sn
-          RM articolazioni temporo mandibolari
-          RM ascellare
-          RM ascellare M.D.C.
-          RM avambraccio destro
-          RM avambraccio sinistro
-          RM bacino
-          RM braccio destro
-          RM braccio sinistro
-          RM caviglia destra
-          RM caviglia sinistra
-          RM cavo ascellare
-          RM cerebrale e tronco encefalico
-          RM cervicale
-          RM cervicale con M.D.C.
-          RM cervicale con M.D.C.
-          RM clavicola dx
-          RM clavicola sn
-          RM collo
-          RM collo con M.D.C.
-          RM coscia destra
-          RM coscia sinistra
-          RM coxofemorale dx
-          RM coxofemorale sn
-          RM dorsale
-          RM dorsale con M.D.C.
-          RM dorsale con M.D.C.
-          RM femore dx
-          RM femore sn
-          RM gamba con M.D.C.
-          RM gamba destra
-          RM gamba sinistra
-          RM ginocchio dx
-          RM ginocchio sn
-          RM gomito destro
-          RM gomito destro
-          RM gomito sinistro
-          RM ipofaringe M.D.C.
-          RM mammaria
-          RM laringe M.D.C.
-          RM lombo-sacrale
-          RM lombosacrale con M.D.C.
-          RM lombo-sacrale con M.D.C.
-          RM mano destra
-          RM mano dx e sn
-          RM mano sinistra
-          RM mass.facciale con M.D.C.
-          RM massiccio facciale
-          RM midollo
-          RM midollo con M.D.C.
-          RM omero dx
-          RM omero sinistro
-          RM omero,gomito,avambraccio,polso e mano
-          RM orbite/nervi ottici
-          RM orbite/nervi ottici con M.D.C.
-          RM orecchio
-          RM orecchio con M.D.C.
-          RM orofaringe con M.D.C.
-          RM parotide
-          RM parotide M.D.C.
-          RM pelvica
-          RM pelvica con M.D.C.
-          RM piede destro
-          RM piede dx e sn
-          RM piede sinistro
-          RM polso destro
-          RM polso sinistro
-          RM rach toto(cervicale-dorsale-lombare)
-          RM rach.toto(cervicale dorsale e lombare)
-          RM rachide cervicale
-          RM rachide dorsale
-          RM rachide in toto con M.D.C.
-          RM rachide lombo-sacrale
-          RM regione glutea
-          RM regione inguinale
-          RM rinofaringe
-          RM rinofaringe con M.D.C.
-          RM s.turcica/ipofisi con M.D.C.
-          RM sacro-coccige
-          RM scapola destra
-          RM scapola sinistra
-          RM seni paranasali
-          RM spalla dx
-          RM spalla sn
-          RM sterno
-          RM tiroide
-          RM torace addome e pelvi
-          RM torace con M.D.C.
-          RM torace,addome e pelvi con M.D.C.
-          RM torace/mediastino con M.D.C.
-          RM toraco/mediastinica